Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone-Cagliari 3-1, Di Francesco: “Contenti per essere tornati a vincere”

Le parole dell'allenatore giallazzurro al termine del match disputato contro la formazione di Ranieri

Al termine della fondamentale vittoria conquistata per 3-1 contro il Cagliari di Ranieri, l’allenatore del Frosinone Eusebio Di Francesco è intervenuto in conferenza stampa per commentare il match.

Sulla partita: “Sono contento che siamo tornati a vincere, penso che le prestazioni siano mancate per una decina di giorni perché le altre sono state importanti anche nelle sconfitte. Oggi siamo stati bravi, non ci siamo innervositi come abbiamo fatto specialmente nel finale di primo tempo. Ho detto questo ai ragazzi negli spogliatoi, sono stati molto bravi a interpretare quello che avevamo preparato e a giocare a calcio, solo così potremo salvarci”. 

Sul Verona: “Sarà una partita diversa. Quella gialloblù è una squadra che sta cambiando pelle e noi dovremo valutare le caratteristiche dei calciatori che metteremo in campo. Penso a Gelli terzini, anche Brescianini lo ha fatto visto che non avevamo. Paradossalmente nella sfortuna ho avuto la possibilità di migliorare giocatori come lui, perché ha fatto benissimo in entrambe le fasi”.

Sul gol annullato a Barrenechea: “Non credo abbia aumentato la nostra cattiveria nella ripresa, perché il nervosismo non aiuta. L’importante è essere riusciti a giocare meglio del primo tempo. In queste circostanze, quando portiamo più uomini nella metà campo avversaria, diventiamo più bravi. Abbiamo concesso qualcosa in contropiede ma sapevamo che il Cagliari non aveva grandi contropiedisti”. 

Sui cambi: “Tutti sono entrati bene in partita, oggi sono stato bravo ma anche fortunato perché a volte fai cambi e non vanno come vorresti. E’ entrato anche Ghedjemis, uno dei colpi del direttore che mi prende giocatori del genere e mi chiede di allenarli. Una cosa che a me piace”.

Su Ghedjemis: “Ha caratteristiche importanti. Rispetto a Soulé ha meno tecnica ma più gamba, è un’alternativa importantissima che ti permette di cambiare a gara in corso. Prima avevamo bisogno di talento, poi di qualcuno che sapesse giocare più a campo aperto. Ci può dare una grande mano nonostante venga dalla Serie C francese”. 

Su Kaio: “Non aveva mai segnato su azione, per lui è stato motivo di soddisfazione ed è stato bravo a entrare a gara in corso”. 

Su Soulé: “Ha talento, è uno che se sbaglia un dribbling ci riprova subito dopo. Non deve mai perdere la voglia di fare male agli avversari”. 

Sui tifosi che sono andati a incitare la squadra alla vigilia a Ferentino: “Mi hanno fatto anche parlare al megafono per la prima volta (ride, ndr) ma il tifo ha rispecchiato la squadra. Sembrava un corpo unico”. 

Su Zortea: “Si è allenato poco ma si vedono le sue origini, è un ‘soldato’ che ha assimilato subito quello che gli abbiamo detto”.

Sui fischi a Cheddira: “Qualcuno ha mugugnato, qualcuno no. Noi vogliamo dai giocatori il massimo impegno, lui può segnare a volte e altre no. In campo non si risparmia mai, non potrò mai criticarlo sotto quel punto di vista”. 

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il centrocampista giallazzurro piace molto sia alla Juventus che all'Atalanta per la prossima stagione...
L'attaccante brasiliano, che a giugno rientrerà a Torino, piace al club portoghese: la Juve pensa...
L'agente dell'attaccante ha parlato ai microfoni di Sportitalia...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il Frosinone cade contro il Milan, decisivi i gol di Gabbia e Jovic. ...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Calcio Frosinone