Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone, Bonifazi si presenta: “Prometto impegno massimo per questa maglia”

Le parole del difensore giallazzurro nella conferenza stampa di presentazione

Kevin Bonifazi, nuovo difensore del Frosinone arrivato in prestito secco dal Bologna, si è presentato in conferenza stampa. Queste le parole del centrale classe ’96.

Sul perché Frosinone: “Per vari motivi. Ovvero la serietà del club, l’ambizione che di voler rimanere in serie A, per il tecnico che propone un buon calcio e per il direttore che rappresenta è una garanzia. Un mix di cose, quindi. E poi ho tanta voglia di dimostrare che questi mesi nei quali non ho potuto giocare non mi hanno penalizzato a livello psicologico. Avrò bisogno di un minimo di rodaggio per riprendere a pieno ritmo, però mi sono sempre allenato bene e fuori dal calcio ho curato anche i dettagli. E mi sento pronto per ricominciare con il Frosinone”.

Sulla sua posizione e sulla condizione fisica: “Giocare a 4 o a 3 non fa differenza, la cosa importante è l’organizzazione di squadra. Non faccio differenza sui moduli. Giovedi in Coppa Italia? C’è la mia disponibilità da quando sono arrivato l’altra notte dopo 5 ore di viaggio. E spero di dare il mio contributo al 100% e il prima possibile”.

Su cosa non ha funzionato a Bologna e sulla salvezza: “Per quanto riguarda la parte economica, a volte la volontà e il desiderio di fare le cose ci porta ad andare oltre. Del Bologna non mi va di parlarne, ora sono al Frosinone e mi piace parlare di questa realtà. Qui si può fare come dice lei l’impresa perché c’è una organizzazione dell’Area Tecnica valida e poi perché ci sono dei ragazzi veramente bravi. Ieri ho detto al Direttore prima di scendere in campo: questi ragazzi vanno davvero forte. Noi abbiamo il dovere di dare qualsiasi cosa per raggiugere l’obiettivo”.

Sul gruppo: “Sono dei ragazzi molto giovani ma ciò che notavamo, anche parlando col mio amico De Silvestri, è il fatto che le nuove generazioni sono più pronte, arrivano già con una impostazione ben definita. E io non devo insegnare nulla sotto il profilo della professionalità, mi inserirò con tanta umiltà e cercherò di aiutare nella conoscenza dei dettagli dentro una partita: aiutarli a capire, leggere le fasi di una gara ad esempio. Un pallone giocato al 20’ o all’80’ di gioco. Ed anche sotto l’aspetto della gestione dell’emozione di una partita. E poi devo dire che mi piace curare anche la parte dei rapporti di amicizia con i compagni, se qualcuno ha bisogno io ci sarò sempre. Sono un ragazzo disponibile su tutto e con tutti”.

Su Di Francesco: “Ho parlato col mister, indirettamente ci conoscevamo perché ho giocato col figlio Federico alla Spal. Abbiamo iniziato a parlare subito di questioni tattiche, ci siamo confrontati”.

Sul messaggio ai tifosi: “Innanzitutto c’è uno stadio molto bello, uno dei motivi per i quali questa società merita di stare in Serie A. Io mi sento di promettere un impegno massimo fino all’ultimo secondo di campionato. E ce la metteremo tutta”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il club nerazzurro sarebbe disposto ad accettare un'offerta da 35 milioni cash più il cartellino dell'argentino...
Con la Juventus saranno a completa disposizione, così come Romagnoli che tornerà dalla squalifica...
Multa di 2mila euro per i giallazzurri, il doppio per i capitolini...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il Frosinone cade contro il Milan, decisivi i gol di Gabbia e Jovic. ...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Calcio Frosinone