Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone, Di Francesco: “Mai come questa volta ho tanti dubbi di formazione”

Gli indisponibili: "I terzini sono tutti fuori. Ibrahimovic non è ancora recuperato a causa della febbre"

Alla vigilia della partita tra Lazio e Frosinone ha parlato in conferenza stampa il tecnico giallazzurro Eusebio Di Francesco. Le sue parole:

Partita contro la Lazio– “Non si parte mai battuti. Noi abbiamo delle difficoltà come le hanno anche loro. Noi partiremo con l’obiettivo comunque di fare risultato, questo è scontato. Loro tendono a giocare molto dentro, sono bravi perchè lo fanno con continuità. Dobbiamo essere bravi anche quando recuperano palla. I biancocelesti per intensità sono la migliore del campionato, noi subito dopo. Dobbiamo essere bravi ad essere aggressivi quando lo possiamo essere e bravi a difendere quando c’è da farlo. I piccoli errori con le grandi squadre, come successo con la Juve, si pagano”.

Infortunati – “I terzini sono tutti fuori. Ibrahimovic non è ancora recuperato a causa della febbre. Speriamo di recuperare qualcuno per la prossima. Abbiamo rimesso ieri Reinier in gruppo anche se era un allenamento leggero. Mazzitelli si è allenato con maggiore intensità, ma gli manca ovviamente il campo. Anche se quello che ha fatto con noi in allenamento lo ha fatto bene”.

Bilancio del 2023 – “Prima parte dell’anno la sapete meglio di me. Sono grato per quello che è stato fatto e che mi ha permesso di stare qua, di tornare ad allenare in Serie A. La seconda parte è meglio fare un bilancio più preciso dopo la partita con la Lazio, visto che è un ulteriore esame. Ottimo per il cammino di Coppa, ma ci stiamo prendendo delle soddisfazioni anche in campionato”.

Il futuro – “Dobbiamo essere spronati a fare meglio, mai accontentarsi. Bisogna lavorare con grande umiltà. Devo ribadire per l’ennesima volta che noi ci dobbiamo salvare, non lo dimentichiamo. A volte andando in giro sento parlare addirittura di Europa, non facciamo questo errore di fare sogni impensabili. Il nostro obiettivo e sogno è quello di salvarsi, punto”.

Formazione – “Ho tanti dubbi per chi mandare in campo dall’inizio, mai come questa volta. Ma ricordiamoci sempre che anche chi entra dalla panchina è importante. Vedete Vlahovic. Domani magari qualche sorpresa potrà esserci come c’è stata in passato. Ho delle difficoltà nelle scelte, specialmente nel pacchetto avanzato”.

Soulé – “Non è stato brillantissimo nelle ultime partite, ma è inevitabile che ci siano momenti di flessione. Impensabile che possa fare 38 partite su 38 alla grande. La crescita di un giovane passa anche da questi periodi. Dobbiamo essere noi bravi a spronarli in questi momenti. Sono convinto che tutto passa dalla quotidianità”.

Turati – “Ha avuto delle difficoltà. Non mi sono piaciute delle critiche per un ragazzo che ha dato tanto qua. Questi ragazzi vanno solo aiutati. Valuterò chi far giocare tra Turati e Cerofolini”.

Cuni – “Sta bene. Sarà della partita, non so se titolare o dalla panchina”.

La partita più emozionante – La prima vittoria con l’Atalanta è quella che mi ha dato più emozione. All’interno della squadra credo abbia fatto tanto. A fine partita a Napoli ho fatto i complimenti ai ragazzi ricordando però che ce n’era subito un’altra”

 

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sono 7 i precedenti con il fischietto romagnolo per i giallazzurri...
Il club bianconero annuncia il tutto esaurito per i tifosi di casa...
Con la Juventus saranno a completa disposizione, così come Romagnoli che tornerà dalla squalifica...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il Frosinone cade contro il Milan, decisivi i gol di Gabbia e Jovic. ...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Calcio Frosinone