Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Parla il presidente Stirpe: “L’orgoglio di oggi è sentir dire a tanti bambini ‘io tifo Frosinone’”

Il presidente giallazzurro: "Speriamo si continui con questo coraggio, entusiasmo e umiltà"

Nella serata di TMW Radio, all’interno di “Piazza Affari”, è intervenuto il Presidente del Frosinone Maurizio Stirpe. Una parte delle sue dichiarazioni riportate da TuttomercatoWeb.

L’avvio del Frosinone – “Speriamo si continui con questo coraggio, entusiasmo e umiltà. Per ora siamo andati ben oltre le più rosee aspettative. Se noi abbiamo una speranza di salvarci, questa passa attraverso il coraggio di voler giocare un calcio propositivo. A volte rischiamo qualcosa, ma tutto ciò è redditizio sotto il profilo della prolificità sottoporta.  Siamo una delle formazioni che ha preso più pali in questo scorcio di campionato. Questo ci fa pensare che questa possa essere la strada giusta per provare a cambiare un pronostico che era già stato scritto a inizio anno in maniera frettolosa”.

Grosso e la scelta di Eusebio Di Francesco-  “Grosso con noi è stato bene nel periodo in cui è rimasto a Frosinone. Ha deciso legittimamente di fare una scelta diversa. Abbiamo scelto Di Francesco perché sembrava quello più affine al tipo di calcio che avevamo in mente di pianificare. Il risultato è importante, ma lo sono anche la valorizzazione dei giovani e lo sviluppo delle infrastrutture”.

Di Francesco collima anche con una rosa molto modificata dopo la promozione?
“La base del progetto è stata questa. La capacità di tessere rapporti importanti con Juve, Real Madrid e Bayern Monaco è stato poi un plus molto importante”.

Ibrahimovic – Farà una grande carriera se saprà mantenere nella testa le qualità che lo hanno già messo in evidenza: applicazione, costanza, essere al posto giusto nel momento giusto. Ibrahimovic a 17 anni ragiona come un uomo adulto”.

La crescita del Frosinone Calcio –Una volta, quando iniziai 20 anni fa, il Frosinone era la seconda squadra di ogni cittadino. Tutti tifavano una Roma, un Milan, un’Inter e poi il Frosinone. L’orgoglio di oggi è sentir dire a tanti bambini “io tifo Frosinone”. In questo modo si crea un’identità che fa perdurare una passione nel tempo”.

Subscribe
Notificami
guest

23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I precedenti dei giallazzurri con la "Vecchia Signora": solo un pari conquistato in 8 match...
Sono 7 i precedenti con il fischietto romagnolo per i giallazzurri...
Il club bianconero annuncia il tutto esaurito per i tifosi di casa...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il Frosinone cade contro il Milan, decisivi i gol di Gabbia e Jovic. ...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Calcio Frosinone