Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone, Di Francesco: “Dovremo combattere contro l’Empoli. Problema fisico per Mazzitelli”

Le parole dell'allenatore giallazzurro intervenuto in conferenza stampa per presentare il match contro l'Empoli

Antivigilia di campionato per il Frosinone, che lunedì alle 18:30 sarà impegnato al Benito Stirpe contro l’Empoli. L’allenatore giallazzurro Eusebio Di Francesco è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match.

Sulla partita: “Vista l’ultima partita di campionato a Cagliari, tutto quello che andremo fare d’ora in poi ci dovrà imporre grande attenzione. Conosco benissimo Andreazzoli con il quale ho lavorato in passato, so come ragiona e come lavora con le proprie squadre. L’Empoli ha spiccate qualità offensive, è una squadra che ha palleggio anche se non molta fisicità come altre avversarie che abbiamo affrontato. E’ molto pericolosa nonostante abbia realizzato poche reti, viene da prestazioni veramente ottime. Dovremo controbattere in maniera adeguata sotto tutti i punti di vista, sapendo da che tipo di partita arriviamo nella quale abbiamo sprecato energie fisiche e nervose importanti”.

Sulla possibile difesa a 3: “Dipende dalle caratteristiche, la nostra contro l’Atalanta non era una difesa proprio a cinque. Ad un certo punto abbiamo giocato con 5 difensori ma anche con il Torino volendo il quinto era Kvernadze ma non è un difensore. I sistemi di gioco li fanno le caratteristiche dei giocatori. A seguire siamo passati ad una difesa a cinque, mantenendo un certo tipo di princìpi di gioco. Varia chiaramente in base agli interpreti che abbiamo. Il mio pensiero va invece sempre alla possibilità di creare difficoltà agli avversari di turno. Anche col Cagliari abbiamo sviluppato a tre, tenendo Lirola più alto. Poi ci siamo messi a cinque nel finale ma non ci ha dato quello che avremmo voluto che ci desse. Dipende dalle situazioni e dall’interpretazione che diamo al modo di giocare. In pochi hanno visto che ci siamo difesi a 5, con caratteristiche differenti”.

Su Ibrahimovic: “Nasce centrocampista offensivo. Ancora non ha fatto 18 anni, non dimentichiamolo. Deve migliorare tantissimo ma ha dimostrato a Torino una crescita a tutti i livelli, anche in quello difensivo. In Coppa Italia è cresciuto con il passare dei minuti, deve e può fare di più, era partito un po’ disordinato. Ci teniamo la sua prestazione perché ha fatto capire che ci può stare. Può giocare nel 4-3-3”.

Su Ibrahimovic, Lirola e Kaio Jorge: “Ripartiamo da Cagliari: se siamo andati sul 3-0 qualcosa di buono abbiamo fatto, il problema è che siamo riusciti me compreso a rovinare tutto. Mi ha dato fastidio e l’ho subìta. Lirola fino a quando ha giocato a Cagliari ha fatto un’ottima gara. Di Ibrahimovic abbiamo detto. Di Kaio Jorge sono contentissimo, lo stiamo gestendo durante gli allenamenti. E’ ovvio che lui ha 25’-30’-40’ nelle gambe, ma va centellinato. Però sulle qualità non stiamo qui a discutere, noi sappiamo di avere qui un valore aggiunto”.

Sull’Empoli: “Credo abbiano giocato sempre con una formazione totalmente differente da quando c’è Andreazzoli. L’Empoli, dove io sono cresciuto e dove sono arrivato a 15 anni e mi ha fatto diventare ometto, ha sempre lavorato bene con i giovani”.

Su Cheddira: “Noi abbiamo 3 attaccanti, in solido hanno fatto solo 1 gol su rigore. Però non deve essere questa la priorità. Se l’attaccante si concentra solo sul gol, fa fatica a trovarlo. Sono contento invece del lavoro che sta facendo, in Coppa ad esempio ha svolto un gran lavoro. Sono convinto che appena tornerà a sbloccarsi anche lui troverà maggiore fiducia”.

Sui prossimi mesi: “I mesi sono importanti per avere più giocatori a disposizione, stiamo recuperando Gelli, recupereremo Harroui, valuteremo quelli che arriveranno al meglio a questa gara”.

Sulle condizioni fisiche della squadra: “Mazzitelli ha qualche fastidio. Caso non si è allenato con la squadra perché ha avuto una brutta influenza. Stiamo cercando di riportare tutti al meglio. Chi ha giocato 120’ ha fatto molta sala video anche se poi molte cose vanno riportate sul campo. Domani nell’ultimo allenamento capiremo meglio”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I rossoneri sono contati sia in difesa che in attacco. Molto probabilmente uno tra Calabria...
Soulé e Monterisi sono stati inseriti dalla Lega tra i migliori dell'ultimo turno di campionato...
La lettera dell'allenatore giallazzurro nella quale ripercorre gli ultimi anni della sua carriera...
Calcio Frosinone