Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone, Di Francesco: “Ci aspetta una gara complicata. Problemi fisici per Romagnoli e Garritano”

Le parole dell'allenatore giallazzurro alla vigilia del match contro la formazione giallorossa

Vigilia di campionato per il Frosinone, che domani alle 20:45 scenderà in campo all’Olimpico contro la Roma. L’allenatore giallazzurro Eusebio Di Francesco, ex del match, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la partita.

Sulla partita: “L’atteggiamento avuto contro la Fiorentina, e ringrazio Italiano per i complimenti, ci accompagna da inizio stagione e non deve cambiare anche in questa partita per un insieme di fattori. Sarà una gara molto difficile e non solo per la forza dell’avversaria. Conosco benissimo la piazza di Roma e le situazioni, capisco che il pubblico sarà arrabbiato ma farà sentire come sempre la propria vicinanza alla squadra. Noi dobbiamo preparare al meglio la gara, sia sotto il punto di vista tattico che strategico”. 

Sugli infortunati: “Sia Romagnoli che Garritano hanno avuto dei problemini, vedremo nell’ultimo allenamento le loro condizioni. Non recupereremo invece Kaio Jorge. Qualche cambio lo vorrei fare ma lo stabiliremo dopo la rifinitura”. 

Sulla tattica: “Dobbiamo prepararci ad affrontare entrambi i sistemi di gioco che la Roma potrebbe mettere in campo (difesa a 3 o a 4, ndr). Loro cercheranno di cambiare poco, credo che Mourinho stia chiedendo alla sua squadra un altro atteggiamento. Credo che Mou possa abbassare Cristante in difesa, lui ha queste caratteristiche. Io cercherò sempre di valutare in base agli avversari e adattare le nostre fasi di gioco”. 

Sull’ambiente: “Il fattore ambientale è sempre importante. Spesso per noi la forza è concentrarsi sulla gara, mettendo in campo le qualità che abbiamo. Spero che contro la Roma dimostreremo di essere cresciuti negli ultimi 20-25 metri finali. Per il calore dell’Olimpico bisogna tapparsi le orecchie e pensare al campo. Personalmente a me non cambia nulla, lo sto cercando di dire anche ai miei ragazzi che devono andare avanti nella direzione intrapresa senza sentire i giudizi”. 

Su Bourabia, Reinier e Ibrahimovic: “Tutti quelli nominati possono partire titolari perché hanno migliorato tantissimo la loro condizione fisica. Devono migliorare la parte della strategia tecnico-tattica, ma spesso parlo con loro per avvicinarli alla nostra mentalità”. 

Sull’attacco: “Tutti potrebbero far male alla Roma, ci sono tanti giocatori che hanno nelle corde questa possibilità. Loro hanno dei giocatori importanti che possono ‘strappare’ il gioco in qualsiasi momento. E’ importante conoscere chi abbiamo davanti e capire come potergli fare male”. 

Sulle emozioni da ex: “Non ci sto pensando più di tanto, ma vedere quel pubblico farà piacere. Io resto concentrato sul Frosinone anche se l’amore per la Roma rimarrà intatto”. 

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il centrocampista giallazzurro piace molto sia alla Juventus che all'Atalanta per la prossima stagione...
L'attaccante brasiliano, che a giugno rientrerà a Torino, piace al club portoghese: la Juve pensa...
L'agente dell'attaccante ha parlato ai microfoni di Sportitalia...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il Frosinone cade contro il Milan, decisivi i gol di Gabbia e Jovic. ...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Calcio Frosinone