Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone, ti presento Arijon Ibrahimovic

Arijon è nato a Norimberga l’11 dicembre 2005 da genitori albanesi di origine kosovara e dall’età di 13 anni si è trasferito al Bayern

Non è parente d’arte e nemmeno un cognome che stimola solo la fantasia. Il Frosinone si assicura il centrocampista offensivo di origini kosovare Arijon Ibrahimovic, classe 2005 (è nato l’11 dicembre, quindi a ridosso dell’anno successivo, ndr), 176 centimetri di altezza, in arrivo dal Bayern di Monaco. Grazie ancora ai buoni uffici tra il direttore Angelozzi e i colleghi del prestigioso club bavarese che a luglio avevano portato in maglia giallazzurra l’attaccante Cuni. Ibrahimovic  nel 2021, dall’allora tecnico del Bayern, Nagelsmann, era stato aveva aggregato alla prima squadra all’età di 15 anni.

Arijon è nato a Norimberga l’11 dicembre 2005 da genitori albanesi di origine kosovara e dall’età di 13 anni si è trasferito al Bayern dopo aver militato nelle minori del Norimberga. Subito convocato anche nelle varie nazionali di categoria, si è messo in evidenza a suon di gol e prestazioni anche in virtù di una struttura fisica importante. Ha giocato nel Norimberga per la squadra Under 17 e nell’Under 19 sempre ampiamente sotto età. Nel settembre 2022 è stato nominato dal quotidiano inglese The Guardian come uno dei migliori giocatori nati nel 2005 a livello mondiale. Il Bayern lo ha fatto debuttare con altri ragazzi della Under in prima squadra nello scorso mese di gennaio durante un’amichevole contro il Red Bull Salisburgo, Ibrahimovic ha rilevato l’enfant prodige Musiala. E un mese dopo ha esordito anche in Bundesliga, entrando al posto di Sané diventando così il secodo più giovane esordiente del club tedesco.

Dal punto di viste tecnico-tattico Ibrahimovic viene definito come un centrocampista ‘box to box’, che sa sposare alla meglio le due fasi, in possesso di ottimi fondamentali di base che gli permettono anche di essere un giocatore prezioso in fase di pressing. Attualmente è in pianta stabile con la nazionale Under 18 della Germania. Il Bayer come la Juventus (per Kajo Jorge, Soulé e Barrenechea) e il Real Madrid (per Reinier) sa di poter affidare così al Frosinone la crescita e l’affermazione di un ragazzo che a fine stagione potrebbe rientrare nei piani della casa-madre dopo una stagione con la maglia giallazzurra.

Fonte articolo Frosinone Calcio

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Molte squadre si sarebbero accontentate per non rischiare di perdere nel finale, invece il Leone...
In trasferta però i giallazzurri hanno il rendimento peggiore del campionato insieme a Cagliari e...
Il confronto tra le passate stagioni di Serie A e quella attuale: miglioramento importantissimo dei...
Calcio Frosinone