Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network

Frosinone, Baez: “Dobbiamo lavorare con motivazione per il match contro il Napoli”

Le parole dell’esterno offensivo giallazzurro al termine del match di Coppa Italia con il Pisa

Il Frosinone batte il Pisa 1-0 e raggiunge i sedicesimi di finale di Coppa Italia. Al termine del match Jaime Baez ha commentato la partita, queste le sue parole.

Baez, è stata una gara dai due volte, importante da vincere per mille motivi. Adesso inizia una lunga settimana, come si affronta?

“Con tante motivazioni perché il lavoro che dobbiamo svolgere questa settimana punta sull’esordio in campionato, una partita di serie A e l’avversario. Quindi alle motivazioni aggiungo la concentrazione. E la combinazione che paga alla fine”.

Qual è la sua condizione? A livello fisico come sta Baez e che ruolo pensa di ritagliarsi in questa stagione?

“Mi sento bene, la preparazione è stata dura ma quel lavoro è stato necessario. Sicuramente io debbo migliorare, affinare la parte strettamente tecnica mentre dal punto di vista atletico penso di stare al meglio. Quanto al ruolo, quello più congeniale è l’esterno dai due lati e comunque a disposizione. Ma sarò pronto dove intenderà schierarmi il mister”.

Un tuo bilancio sulle cose belle viste dal Frosinone di oggi. E cosa ti è piaciuto di meno.

“E’ stata una partita complicata, lo sapevamo. Loro si sono messi bene in campo, sicuramente mi piaciuto in particolare l’intenzione sempre di giocare il pallone ma senza forzare mai le giocate. Il Pisa ha fatto comunque un bel lavoro nel tentativo di ‘sporcarci’ le giocate. Ma quella idea di continuare sempre a giocare è la cosa più positiva della nostra partita, al netto della vittoria”.

Il mister più volte ha ricordato la mentalità del ‘noi’. Quanto questo percorso, visto che fai parte del gruppo della passata stagione, sarà fondamentale per la stagione che sta iniziare?

“Personalmente ci credo tanto nel lavoro del gruppo. Sia per quanto riguarda la parte umana che quella legata ai risultati. Tutto parte dal gruppo, dalle relazioni che si instaurano tra i compagni. Quando c’è la forza del gruppo è molto facile arrivare a risultati positivi”.

Quanto è importante a livello psicologico questo successo in vista dell’avvio di stagione?

“Vincere, si dice, aiuta a vincere. Essere partiti col piede giusto è un aspetto molto importante. Per noi e per la mentalità che vogliamo portare in campo nel campionato”.

Hai notato aspetti in comune tra Di Francesco e Grosso?

“Ci sono somiglianze sicuramente, entrambi prediligono il gioco di squadra, muovere il pallone, il pressing alto. Hanno cose in comune ma anche particolari diversi l’uno dall’altro”.

Fonte: Frosinone Calcio

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il club nerazzurro sarebbe disposto ad accettare un'offerta da 35 milioni cash più il cartellino dell'argentino...
Con la Juventus saranno a completa disposizione, così come Romagnoli che tornerà dalla squalifica...
Multa di 2mila euro per i giallazzurri, il doppio per i capitolini...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Il Frosinone cade contro il Milan, decisivi i gol di Gabbia e Jovic. ...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Calcio Frosinone