Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Frosinone, Grosso: “Ringrazio i tifosi per il sostegno, proveremo a mettere il Genoa in difficoltà”

Le parole dell’allenatore giallazzurro alla vigilia del match contro il Genoa

Vigilia di campionato per il Frosinone, che domani pomeriggio alle 16:15 affronterà al Benito Stirpe il Genoa di Alberto Gilardino. In palio c’è il primo posto in campionato, con Fabio Grosso che nella conferenza stampa di presentazione del match ha voluto mantenere l’attenzione dei suoi ragazzi alta.

Mister Grosso, sarà una festa sugli spalti. Ma c’è in palio il primato in classifica. Una partita che ha il sapore della finale. Si prepara da sé una gara del genere dal punto di vista delle motivazioni? Lo ‘Stirpe’ è andato ‘sold out’ in poche ore. Vuole dire qualcosa ai tifosi giallazzurri prima dell’ultima gara casalinga?

 

“Ringrazio i tifosi per il sostegno, il supporto e la passione che ci hanno sempre trasmesso. Siamo stati bravi a ricreare questo grandissimo entusiasmo e siamo orgogliosi di esserci riusciti. Nonché contentissimi di poter giocare questa partita molto bella davanti ai nostri tifosi e nella quale cercheremo, come facciamo sempre, di dare il meglio per poter centrare un risultato positivo”.

La partita di sabato è un anticipo di Serie A, al quale il Genoa arriva forse più carico del Frosinone. Secondo lei quanto conteranno le energie fisiche considerando che si tratta dell’ultimo importante sforzo del campionato? Che rapporto la lega a Gilardino? Gli fa piacere che anche lui si sia imposto in questo campionato con una promozione per certi versi inaspettata viste le difficoltà iniziali?

 

“Sono tutti dei dettagli da contorno alla gara il fatto di chi può arrivare meglio dell’altro. Sicuramente sarà una bellissima partita tra due squadre che hanno intrapreso un grande percorso. Approfitto per fare i complimenti ad Alberto (Gilardino, ndr) e a tutto il club del Genoa. Sappiamo di dover affrontare una squadra forte con delle individualità di grande spessore ma questo campionato ci ha dimostrato che non è mai facile raggiungere certi obiettivi e loro ci sono riusciti e quindi va dato merito ed atto di aver svolto un ottimo lavoro. Da parte nostra c’è la consapevolezza di aver fatto qualcosa di strepitoso, di aver messo le nostre firme sulla storia di questo Club, la consapevolezza di averlo fatto insieme a tante persone che hanno lavorato con noi e che hanno partecipato a questa impresa. Vogliamo rispettare questo avversario, come ho già detto molto forte e cercare di metterlo in difficoltà in tutti i modi perché questa è stata la modalità che ci ha caratterizzato durante tutto il campionato e vorremmo che così fosse anche nell’ultima gara casalinga”.

Sarà una giornata fantastica con due grandi formazioni che hanno onorato questo campionato. Si aspettava la promozione del Genoa?

“Tutti si aspettavano il dominio del Genoa e probabilmente la loro difficoltà è stata questa. C’erano tante squadre attrezzate che avrebbero voluto fare il salto ma questa serie B, ce lo insegna la sua storia, è sempre molto difficile da affrontare. Me l’aspettavo del Genoa promosso, come mi aspettavo di poter trovare altre formazioni nelle zone alte della classifica e che invece hanno trovato delle difficoltà. Meriti a loro, come ho già detto prima, per aver mantenuto le aspettative che c’erano ad inizio campionato”.

Si aspetta una partita simile o diversa da quella dell’andata, sul piano tattico?

“Questo non lo possiamo sapere. Sappiamo tante cose di loro, cercheremo con grandissimo rispetto di provare a metterli in difficoltà. Sappiamo di essere entrati nella storia, questi ragazzi meritano un plauso gigante. Mancano due giornate al termine e nelle quali possiamo fare qualcosa di ancora più grande e mettere delle firme ancora più belle su dei numeri che sono stati importantissimi fino ad ora e che lo possono diventare ancora di più”.

Come stanno Szyminski e Kone? Sono in grado di partire dall’inizio o hanno un minutaggio limitato? La situazione infortuni contro il Genoa. Ci sarà l’aggiunta forse di Borrelli?

“Abbiamo diversi ragazzi fuori, purtroppo. Poi come sempre c’è l’altro lato della medaglia che è quello di poter utilizzare anche altri ragazzi che hanno avuto meno minutaggio ma sono stati comunque importanti. Avremo fuori Bocic, Frabotta, Lulic, Ravanelli, Mulattieri e Oyono. Torna Szyminski anche se si allena da poco. Borrelli ha avuto dei problemini in settimana, poi se sarà al 100% avrà meritato questa occasione. Altrimenti se non potrà essere al massimo, c’è Luca Moro che è stato molto importante durante tutta la stagione”.

Fonte Frosinone Calcio 

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I vostri voti ai giallazzurri dopo il pareggio maturato al "Grande Torino" contro la squadra...
Il centrale è stato autore di una grande prestazione, annullando un cliente scomodo come Zapata...
L'ex allenatore giallazzurro ha assistito al match accanto a Guido Angelozzi e Piero Doronzo...

Dal Network

Il prossimo 31 maggio alle ore 20.45, presso lo Stadio Benito Stirpe di Frosinone, avrai...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Altre notizie

Calcio Frosinone