Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Frosinone, Grosso: “Ci siamo goduti la festa e ci siamo rimessi sotto a lavorare per presentarci a Pisa al top”

Le parole dell’allenatore giallazzurro alla vigilia del match contro il Pisa

Dopo la grande gioia arrivata lunedì sera contro la Reggina, è tempo di tornare in campo per il Frosinone che domani pomeriggio affronterà il Pisa. L’allenatore dei giallazzurri Fabio Grosso ha presentato il match in conferenza stampa.

Sul clima: “I ragazzi stanno bene, abbiamo festeggiato e ci siamo goduti la festa con tanta felicità. Assaporiamo la gioia di una vittoria condivisa, che è ancora più bella. Dopo la festa ci siamo rimessi sotto a lavorare per presentarci a Pisa come la squadra che siamo stati nel corso di questa stagione e che vogliamo continuare ad essere”.

Sul match: “Sarà difficile, il Pisa avrebbe dovuto trovarsi in una posizione differente. Sta attraversando qualche difficoltà ma ha giocatori in grado di poter giocare partite vere e toste in ogni momento della stagione. Vogliamo arrivare al meglio a questa gara, consapevoli che abbiamo fatto qualcosa di strepitoso e di aver segnato la storia di questa Società. Ma vogliamo finire la stagione al meglio“.

Su chi ha giocato meno: “La squadra è stata presente durante tutto il campionato con i suoi interpreti con delle differenze chiaramente perché abbiamo dei giocatori che hanno inciso con un minutaggio maggiore e altri con meno. Però in un campionato così, arrivare a 3 giornate dalla fine ed essere promossi significa che la rosa si è fatta trovare pronta in ogni momento del campionato. Riproporremo la formazione che riterremo migliore, sapendo che ci sono sempre 5 cambi per fare la partita che vogliamo fare“.

Su Kujabi: “Sta bene, si è allenato tanto. Con Loria è l’unico a non aver giocato mai. Sta bene ed è pronto per provare a fare la gara”.

Sul primo posto: “Sono stato sincero con i ragazzi: a prescindere da questo finale, ci ricorderemo che abbiamo messo le nostre firme nella storia di questo club. Ora ci sono queste 3 gare e una posizione da mantenere perché pensiamo di meritarla: se ci dovessimo riuscire saremmo molto felici, in caso contrario resterà comunque la gioia di aver raggiunto questo traguardo. L’intenzione è quella di fare partite serie, perché le abbiamo sempre fatte, per rispetto nei nostri confronti e del campionato“.

Sui due anni a Frosinone: “E’ stato un lungo percorso condiviso in questi anni con tantissime persone. Quest’anno siamo riusciti a fare qualcosa di strepitoso: attorno a noi c’è tanta gente che lavora, sia al campo che in sede. Un traguardo stupendo che è merito di tutto il mondo Frosinone: comunicazione, marketing, responsabile materiali, team manager, giocatori, staff, direttore, Presidente. Tutti abbiamo fatto qualcosa di strepitoso e cercheremo di concludere bene”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il valore di mercato più alto in carriera di tutti i calciatori che hanno indossato...
Le parole del difensore giallazzurro a Radio Serie A: "Frosinone non mi ha fatto mai...

Dal Network

Il prossimo 31 maggio alle ore 20.45, presso lo Stadio Benito Stirpe di Frosinone, avrai...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Altre notizie

Calcio Frosinone