Calcio Frosinone
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Frosinone, Turati: “Voglio vincere il campionato. Futuro? Poi ci penseremo”

Il portiere giallazzurro si è raccontato sulle pagine di gianlucadimarzio.com

Stefano Turati, portiere del Frosinone Calcio, è stato intervistato da gianlucadimarzio.com e ha parlato della stagione che sta vivendo e del suo futuro. Queste le sue parole.

Sul gruppo: “Sto davvero bene, ho avuto la fortuna di incontrare un gruppo incredibile. Non mi era capitato spesso di arrivare all’allenamento tre ore prima pur non dovendo fare nulla di particolare e andare via 2 ore e mezzo più tardi per trascorrere più tempo con i miei compagni. Passo da momenti di super positività ad altri più malinconici, perché è come se stesse finendo qualcosa di unico, irripetibile. Già in ritiro si era creato un clima diverso, non so neanche spiegarti perché. Hai presente quando conosci la tua ragazza e provi sensazioni diverse rispetto alle altre? Anche se magari sono più belle, però con lei provi delle emozioni incredibili. Mi sentivo così”.

Sulla difesa di ferro: “Ricordo una serie di partite che è stata devastante, perché per due o tre giornate non ho dovuto fare niente visto che non mi è arrivato un tiroPer un portiere è molto più difficile giocare match così rispetto a quelli in cui sei sempre impegnato, ma è anche questo mi è stato di aiuto: ora so cosa provano i portieri delle big di Serie A che toccano 3 palloni a partita, so come vanno vissute gare del genere”.

Su Grosso: “Il mister è fantastico, con lui mi trovo benissimo, mi sta aiutando tanto nella gestione della partita e a livello mentale. Però mi fa rosicare tantissimo quando facciamo la sfida ai rigori: a volte parto prima per provare ad anticiparlo e lui mi fa il cucchiaio”.

Sul futuro e sull’Under 21: “Al momento non ci penso, vorrei vincere questo campionato e poi con il mio procuratore decideremo il da farsi. Il gruppo dell’Under 21 è incredibile, secondo me ce la possiamo giocare alla grande. Spero in una convocazione di Nicolato”.

Sul megafono a fine partita: “Questa è una cosa nata per caso: stavamo cantando sotto la curva dopo una vittoria e il capo ultras ha passato il megafono a Lucioni. Il capitano me lo ha subito consegnato perché sa che sono in fissa con il mondo delle curve. Da lì in poi è stato quasi un rituale, mi diverte tantissimo”.

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il Benito Stirpe deve ruggire forte fin dal riscaldamento perchè questa è la partita della...
I vostri voti ai giallazzurri dopo il pareggio maturato al "Grande Torino" contro la squadra...
Il centrale è stato autore di una grande prestazione, annullando un cliente scomodo come Zapata...

Dal Network

Il prossimo 31 maggio alle ore 20.45, presso lo Stadio Benito Stirpe di Frosinone, avrai...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Altre notizie

Calcio Frosinone