Resta in contatto

Approfondimenti

Frosinone, il nuovo modulo esalta Garritano

Il centrocampista è stato l’uomo più pericoloso nella sfida del Ciro Vigorito

La sfortunata e immeritata sconfitta contro il Benevento, sicuramente non è andata giù all’ambiente giallazzurro. I canarini hanno comunque dimostrato, per lunghi tratti della partita, di essere superiori agli avversari, e questo aumenta sia i rimpianti per il risultato finale e sia la convinzione che la truppa giallazzurra potrà togliersi delle soddisfazioni anche in questo campionato.

Tra i migliori in campo nelle fila canarine sicuramente Luca Garritano. Il numero 16 è entrato in tutte le azioni pericolose dei giallazzurri, oltre a segnare il gol del momentaneo 1-1. Le due reti annullate e i due rigori (evidenti) non concessi portano infatti sempre la sua firma. La posizione più avanzata l’ha portato già a mettere a referto un gol e un assist in queste prime tre giornate.

L’anno scorso Garritano concluse il suo campionato siglando solamente 2 gol e servendo un solo assist vincente per i compagni. Numeri sicuramente non all’altezza della sua qualità.

Il 4-2-3-1 sembra esaltare le caratteristiche di Garritano. Oltre al modulo, il centrocampista offensivo ha beneficiato anche, e soprattutto, della presenza in mezzo al campo di un giocatore come Kone, che toglie all’ex Chievo qualche compito difensivo “di troppo”.

Con un Garritano così il Frosinone può davvero sognare in grande.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti