Resta in contatto

Approfondimenti

Il Frosinone rischia e punta ancora sui giovani con una sola garanzia: Angelozzi

Guido Angelozzi (Foto Frosinone Calcio)

La Nazionale di Mancini ha fatto esordire Gatti e Zerbin, ma non sono i soli ad essere arrivati in azzurro grazie alle capacità del DS canarino

Gli esordi di Federico Gatti e di Alessio Zerbin in Nazionale non sono ovviamente passati inosservati in casa Frosinone Calcio. I due calciatori sono stati infatti i primi canarini ad esordire con la maglia azzurra. Entrambi hanno dato lustro al lavoro fatto l’estate scorsa da Guido Angelozzi.

Il Direttore sportivo del Frosinone Calcio, però, non è nuovo a giocatori scovati dalle giovanili o dalle categorie minori che poi sono arrivati fino alla Nazionale. Basta pensare che, in questi recenti impegni della Nations League, c’erano ben quattro calciatori, oltre Gatti e Zerbin, che devono molto ad Angelozzi: Pellegrini, Scamacca, Frattesi e Politano.

Tutti e quattro, chi prima e chi dopo, scovati dalle giovanili o dalle serie minori e portati alla ribalta nazionale proprio da Angelozzi. Un Direttore Sportivo che, negli anni, ha dimostrato di essere una persona capace e soprattutto lungimirante.

Sotto la sua ala il Frosinone Calcio ha cambiato modo di fare mercato e vedere le cose, guardando più ai giovani che, magari, ai calciatori già affermati. Anche quest’anno il calciomercato, almeno dai primi rumors, sembra andare verso quella direzione. Gli obiettivi sono quelli di scovare i nuovi Gatti e Zerbin e di rendere ancor più competitiva la squadra di mister Fabio Grosso che, caso vuole, è uno di quelli che da calciatore è stato preso dalla C2 e portato fino in Nazionale (con un discreto impatto…). Indovinate un po’ chi lo scovò dal Chieti nell’allora serie C2 portandolo in Serie A al Perugia?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti